Storia Cultura - CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Rifugio antiaereo Massa Piazza Martana

Dal Gennaio 1944 Massa e la piana Apuania diventano obiettivi per i bombardamenti anglo-americani: nella città il primo morto per i bombardamenti si registra 1l 27 gennaio. Il primo bombardamento con più di una vittima si registra il 27 maggio 1944
CararraOnline | 26/6/2018

Promontorio del Caprione

. Il nome del promontorio pare derivi da CAO (capo) e PRIA (pietra-monte roccioso) ma alcuni studiosi dato i ritrovamenti di siti preistorici, con reperti legati alla conoscenza del cielo da parte dei popoli antichi (Paleoastronomia) e ai culti del sacro primordiale (Shamanismo) lo ritengono un toponimo sacro che si ritrova collegato nel territorio nella Valle del Magra.
CarraraOnline - ChatNoir | 20/5/2018

Santuario dei Quercioli

Il Santuario dei Quercioli, oltre ad essere nella zona dei Quercioli si trova a pochi metri dalla Stazione di Massa-Centro, esattamente in via XXIV Maggio, oppure piazza dei Quercioli, oggi nella Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, in precedenza nella Diocesi di Apuania (che riuniva i tre comune di Carrara, Massa e Montignoso:
lucio Benassi | 9/5/2018

Il fortino di Montemarcello

All’ingresso dell’Italia nella Seconda guerra Mondiale fu riconvertita per svolgere attività di contraerea: probabilmente fu in questa fase che vennero realizzati i condotti sotterranei a servizio delle postazioni di artiglieria posizionate sul versante lato mare. Tra ottobre 1944 e la Liberazione la batteria, saldamente nelle mani dei tedeschi, fu utilizzata per difendere la anche la Linea Gotica.
Lucio Benassi | 26/11/2017

Chiesa della Beata Vergine della Consolazione

La chiesa, con bolla vescovile del 19 dicembre 1910 divenne parrocchia autonoma, e due frati della sede piemontese, appartenenti all’Ordine di Maria, la occuparono (sono gli stessi che amministravano la Parrocchia di Marina di Carrara).
Lucio Benassi | 4/11/2017

Un tragico anniversario

Spetta/Le Redazione Da pochi giorni si è celebrata una ricorrenza tragica per tutto il popolo italiano, e questo aldilà dell'effimera chimera di vittoria, o sconfitta ma solamente per cercare di ricordare alle nuove generazioni che tali barbarie non devono più avvenire, sopratutto per motivi così futili e inutili.
Mario Volpi | 30/10/2017

Portesone un paese fantasma

PORTESONE Un piccolo villaggio agricolo-pastorale: Si tratta dei resti di un agglomerato di 14 case ancora esistenti  che hanno una struttura particolare con piccole feritoie ed entrate rialzate .
carraraOnline | 20/8/2017

Necropoli di Ameglia

L'alto numero di manufatti ritrovati fa capire che l'insediamento ligure era composto da una società con emergenti capacità commerciali e con alto potere d' acquisto. Il sito con i sepolcri fu abbandonato a causa di una frana avvenuta nel IV secolo a. C. Ogni tomba è costruita in muratura interamente a secco a base quadrangolare, all'interno della quale si trova la cassetta litica delle cenerei formata da sei lastre squadrate in pietra del Corvo.
CararraOnline | 18/8/2017

La Baronessa misteriosa

Cari Amici, vogliamo farvi conoscere una storia affascinante scoperta per caso. L'incisione sulla targa riporta: MARION BARTON MUZZI FALCONI a ricordo della Baronessa che tanto amò questi luoghi. La targa ci ha incuriosito e così ci siamo messi sulle tracce della Baronessa ed ho scoperto una storia affascinate e dai molti risvolti nella quale compaiono: Il castello di Montemarcello. (quanti di voi sanno della sua esistenza? ) Lo stemma della famiglia Muzi con una figura con la mano sinistra sproporzionata rispetto al corpo Un falso attentato ad Addis Abeba nel periodo coloniale Una tomba anonima, senza un fiore e senza una incisione nel cimitero di Montemarcello.
cararraOnline | 7/7/2017




Torna ai contenuti