Club Nautico Apuano di Marina di Carrara - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Club Nautico Apuano di Marina di Carrara

STORIA

Il Club Nautico viene fondato nel 1953 da volontari e gruppi di amici, che ottennero dal Demanio Marittimo una piccola parte di una "testa" di  pontile di caricamento danneggiato dai bombardamenti e cannoneggiamenti  eseguiti da SS germaniche dalla Punta Bianca, martoriato durante la seconda guerra mondiale, riducendo i tre pontili in legno con binari ad un ammasso informe e disordinato di scogli e rottami, dopo aver trasferito tutte le attrezzature in Germania, tramite l'obbligo al lavoro di rastrellati locali,  compresi molti lavoratori che non erano  iscritti alla Repubblica di Salò.
In poco tempo il Club Nautico avanzava e riceveva  numerose richieste di affiliazione da parte delle Federazioni Sportive riconosciute dal C.O.N.I.  Così  facendo iniziarono le attività sportive ed agonistiche che in breve tempo portarono il Club Nautico a livello nazionale e internazionale,  menzionato anche nel proprio Statuto. L'attività maggiore del Club Nautico era e resta la vela, che ha collezionato negli anni una serie di successi e ha prodotto diversi campioni anche a livello internazionale, come i fratelli Chieffi, Gigi Croce, Gigi Saidelli e Luca Santella.
All'interno del club esistono anche attività come il tennis e il nuoto. Ogni anno il Club Nautico organizza manifestazioni sportive come: regate, tornei e meeting, campionati e trofei.
Il club gestisce inoltre 250 ormeggi di imbarcazioni da diporto ed è un punto di riferimento per una vasta attività di cantieristica nautica.
Progetti futuri e sviluppo.
Esiste un ampio progetto per tutta l'area portuale per adeguare tutte le  componenti economiche e commerciali del porto. L'Autorità Portuale ha sviluppato un piano regolatore che prevede un nuovo bacino portuale con 4 ulteriori banchine. Tra le quattro verrà costruita la Banchina Città di Massa con una lunghezza di 500m, una larghezza di 200m e un pescaggio di 10,5m. Inoltre verrà realizzata una Banchina Passeggeri adibita al transito dei passeggeri dei traghetti che fanno sbarco nel porto. Avrà una lunghezza di 320m, una larghezza di 50m e un pescaggio di 10,5m. Le altre due banchine saranno la Banchina di Cabotaggio, apposita  agli yacht, e la Banchina N.C.A. utilizzabile solo dal cantiere.
Tutte le banchine, sia quelle esistenti che  le nuove, avranno un pescaggio di 10,5m.  Il nuovo fronte d'accosto sarà di 1800m e gli ormeggi del Club Nautico passeranno da 250 a 1400.
La passione per il mare e l'amore per lo sport sono state le molle che attivarono questo gruppo di amici a far vivere a Marina di Carrara il Club Nautico.  
La vela era quindi e lo è tuttora, la Sezione di maggior spicco tra quelle che il Club Nautico annovera, che nel frattempo aveva cambiato la propria denominazione diventando Club Nautico Marina di Carrara.  Il Club è sul viale Colombo al nr. 2 di Marina di Carrara, in uno spazio abbastanza ristretto (c’è anche un Ristorante, oltre a tutte le sezione dello sport nautico).  Emerge all’esterno una targa in marmo che riporta:


“Qui
Il  14-12-1926  furono  arrestati
e  poi  condannati  dal  Tribunale  Speciale
C. Rosselli  e  F. Parri
rei  con altri  compagni  di  avere  condotto
in  terra  libera  di  Corsica
i  perseguitati  politici
F. Turati  e  S. Pertini
Per  ricordare  ai  giovani  che  la  libertà
non  è  dono  gratuito
ma  dura  conquista”

  • Piccola curiosità


Un ricordo marmoreo, con piccoli busti e cippo, in marmo bianco statuario, fuori dell’ingresso ai locali,  dei due fondatori, con la scritta:



Voluto  e  realizzato da
Mario  Frugoli e
Oreste  Lena
questo  impianto  testimonia
il  loro  grande  impegno
e  la  lungimirante visione
per  lo  sport  a  tutti  i  livelli
perché  resti  a  ricordo
e  ad  esempio
per  la  gioventù  sportiva
carrarese

I  veterani  dello  sport
grati dedicano  alla  loro  memoria
Club  Nautico  Marina  di  Carrara
14 Luglio 2007

Il Club Nautico fin dalle sue origini, anno di fondazione 1953,  è sempre stato un punto di riferimento per i giovani di tutte le generazioni che desideravano fare attività sportiva. Tale dedizione è stata premiata dal C.O.N.I. nel 2003 con il conferimento della Stella d'Oro C.O.N.I. al merito sportivo.
La passione per il mare e l'amore per lo sport sono state le molle che attivarono questo gruppo di amici a far vivere a Marina di Carrara il Club Nautico. I giovani ed i meno giovani si rimboccavano le maniche e lavoravano giorni e giorni sottraendo lavoro professionale alla vita in famiglia. Iniziavano così le attività sportive ed agonistiche che in breve lasso di tempo ponevano il Club Nautico all'attenzione di tutti e non soltanto in campo nazionale. Venivano costituite a Marina di Carrara ben tre flotte "ISC-YRA" ovvero imbarcazioni della prestigiosa classe "STAR" olimpica da sempre e che contava nei propri ranghi il conclamato Campione Tino Straulino. Il Comandante era di casa a Marina di Carrara ed attorno a lui crescevano  i  nostri equipaggi ben presto in evidenza nel mondo velico nazionale. La vela era, ripetiamo,  quindi e lo è tuttora, la Sezione di maggior spicco tra quelle che il Club Nautico annovera, che nel frattempo aveva cambiato la propria denominazione diventando Club Nautico Marina di  Carrara. Di pari passo avanzavano anche le altre Sezioni: il Nuoto ed il Tennis che convogliavano nelle loro attività sempre più numerosi gruppi di qualificati giovani atleti. Le regate, i tornei, i meeting si succedono a ritmo elevato a Marina di Carrara ed il Club si pone all'attenzione di quanti amano lo sport. Al suo 10° anno di vita (1963) il Club è intenzionato a dare una chiara dimostrazione delle proprie capacità organizzative. Si svolge il Campionato d'Europa e Nord Africa della Classe "STAR" con la partecipazione di oltre 80 equipaggi di oltre 30 paesi. Il Campionato è la consacrazione a livello internazionale di un giovane equipaggio italiano: Gigi CROCE e Gigi SAIDELLI, ma è  anche l'avvio di un fruttuoso periodo di attività che pongono in vista giovani marinelli. La scuola di vela guidata dall'indimenticato Emilio VATTERONI sforna equipaggi a ritmo frenetico. Si pongono in evidenza Giorgio MORELLI e Antonio FORTI, crescono tecnicamente Alberto MANFREDINI e Luigi PREGLIASCO, si affacciano alla ribalta Antonio SANTELLA, Massimo SANTELLA seguiti a breve distanza da Luca SANTELLA, Guglielmo VATTERONI, Tommaso ed Enrico CHIEFFI e da tanti altri.
Club Nautico Marina di Carrara  si trova Viale C.Colombo n.2 - 54036 MARINA DI CARRARA MS - con Telefono 0585 785150 e Fax 0585 785364 - Cellulare del Nostromo +393314600630 mentre l'E-mail: club.nautico@tin.it

05 novembre 2001 — Vengono ricordati  i  CADUTI DEL MARE.  Al Club Nautico di Marina di Carrara, in viale Colombo, alle 15,30, come ogni anno padre Mauro De Sanctis, (scomparso a Borgorose prov.RI,  il 25 Ottobre 2006, a 72 anni),  parroco della Chiesa Sacra  Famiglia, celebrava una Messa in suffragio dei caduti del mare in tempo di pace e di guerra. I Club presenti plaudono alla decisione del consiglio comunale di Massa di procedere alla realizzazione del porticciolo turistico al confine con Carrara.  Auspicano peraltro che questo sia l'inizio di una distensione nei rapporto fra i due Comuni così da arrivare anche all'ampliamento del porto.  I Club auspicano che sull'argomento venga organizzato un convegno.
Progetti per il futuro e sviluppo
Esiste un ampio progetto per tutta l'area portuale per adeguare tutte le  componenti economiche e commerciali del porto. L'Autorità Portuale ha sviluppato un piano regolatore che prevede un nuovo bacino portuale con 4 ulteriori banchine. Tra le quattro verrà costruita la Banchina Città di Massa con una lunghezza di 500m, una larghezza di 200m e un pescaggio di 10,5m.
Inoltre verrà realizzata una Banchina Passeggeri presso il Club, adibita al transito dei passeggeri dei traghetti che fanno sbarco nel porto. Avrà una lunghezza di 320m, una larghezza di 50m e un pescaggio di 10,5m.  Le altre due banchine saranno la Banchina di Cabotaggio, apposita  agli yacht, e la Banchina N.C.A. utilizzabile solo dal cantiere.
Tutte le banchine, sia quelle esistenti che  le nuove, avranno un pescaggio di 10,5m.  Il nuovo fronte d'accosto sarà di 1800m e gli ormeggi del Club Nautico passeranno da 250 a 1400.
3 - Palloni di gomma da tennis, all'angolo di viale XX Settembre con viale Cristofolo Colombo, dove c'è anche un istruttore per insegnare il gioco del tennis, oltre ad un bar, sala giochi ed altre attività. Hanno  anche presso la piscina di viale Amerigo Vespucci  istruttori di nuoto, per tale attività.
Direzione attuale del Club Nautico, 2014 :
Dott. Emilio CUCURNIA  Presidente
dott. Enrico ISOPPI   Vicepresidente
Sig. Guglielmo VATTERONI Vicepresidente

Di fronte al Club c'è un parco intitolato al Capitano di lungo corso Ferdinando Menconi detto  'L GAROVEL ,  (1902-1940,  medagli d'oro al V.M.), e verso nord, l'ex Cantiere Navale Apuano, quindi il Nuovo Cantiere Navale Apuano, ora The Italian Sea Group, mentre verso sud inizia la zona del Porto di Carrara.
Il Club Nautico possiede una lunga Banchina, lo Scalo, Officina, Palestra e Servizi, Tettoia e Rimessa, Magazzino, Arenile, due Ripostigli, Specchio Acqueo, Serbatoi  interrati per carburanti, fabbricato Club e Ristorante apprezzato,  Pontile in cemento (davanti al Club e Ristorante).
Un ricco calendario per il 2014, con undici tra regate, campionati e trofei.  Il FIN (Scuola Nuoto Federale), ovvero Federazione Italiana Nuoto, la Scuola Federale di Vela (associazione sportiva dilettantistica), dove si susseguono tutto l'anno manifestazioni. Un vasto ma davvero intasato entroterra,  sul viale Cristofolo Colombo,  pieno di natanti probabilmente in rimessaggio,  a varie sezioni per manutenzione che andrebbe allargato e potenziato.
Il Club Nautico (con USVI, FIC, FIM, FIN, FIT),   oltre al Comitato Regionale della Federazione Italiana Motonautica, ospita anche la Lega Navale Italiana con la sezione provinciale di Carrara e Massa, il Panathlon Club di Carrara e Massa, il Comitato II^ Zona,  della F.I.V.  Federazione Italiana Vela, ISC-YRA ovvero la Flotta di Marina di Carrara e la Flotta Lunense della Baia del Re,  l' A.I.C.I.  sezione di Marina di Carrara, ovvero  l'Associazione Italiana Classe I.O.R.


Lucio BENASSI
Carrara, 23 marzo 2014

Crediti

Bibliografia:
da internet: http://www.clubnauticomarinadicarrara.it/pages.php?cat=Il  Circolo&title=Le  Origini
da internet: http://www.nautechnews.it/2013/01/21/nasce-the-italian-sea-group/

Note
Privacy e diritti d' autore






Torna ai contenuti | Torna al menu