Spaghetti allo scoglio - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Spaghetti allo scoglio

Di Cybo in Cibo
Spaghetti allo scoglio
Ingredienti
per quattro persone

320 gr spaghetti
300 gr vongole veraci
300 gr cozze
400 gr calamari
4 Scampi
8 Gamberi
400 gr pomodori pachino
1 Scalogno
Prezzemolo
Olio e.v.o
Sale,pepe,peperoncino qb
2 Spicchi aglio
1 Bicchiere vino bianco

PROCEDIMENTO
Mettete in acqua tre ore prima in una terrina le vongole per far uscire eventuale sabbia, sciacquate diverse volte sotto acqua corrente, appoggiate un piatto capovolto man mano che procedete.
Lavate e raschiate bene le cozze, privandole del bisso, il filamento che fuoriesce dalle valve.
In una padella scaldate qlc cucchiaio d olio, aglio e poco peperoncino, gettate le vongole pulite sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e attendete che le vongole si aprano, poi mettete da parte. Stesso procedimento per le cozze.
Pulite i calamari tagliandoli a rondelline ed i tentacoli a ciuffetti.
Padella calda, olio, aglio e scalogno, appena rosolato buttate i calamari, sfumate con mezzo bicchiere di vino, fate evaporare ed aggiungete i pomodorini tagliati in cubetti.
Mentre i calamari cuociono, pulite i gamberi, privandoli del filamento sul dorso ed incidendoli.
Procedete con gli scampi incidendoli sul dorso.
A questo punto in una grossa padella unite vongole, cozze, calamari ed adagiatevi gamberi e scampi, terminate la cottura, regolate di sale, peperoncino ed aggiungete un po' di acqua di cottura delle vongole e delle cozze, lasciate finire di cuocere.
Nel frattempo avrete gettato la pasta in abbondante acqua salata.
Scolate la pasta e finite la cottura in padella, aggiungendo un filo d'olio ed a cottura ultimata del prezzemolo tritato a coltello.
Un ottimo primo.

A Trapani i pescatori preparavano la minestra con le pietre, cioè cotta con pezzi di pietre prelevate sulla costa marina, che, essendo ricoperte di muschio marino ed alghe, insaporivano il piatto.
Da questo poverissimo piatto sono nati gli " spaghetti allo scoglio", dove scoglio, ormai sta per " pesci di scoglio".
Ricordo il pesce che pescava mio nonno a Marina di Carrara e il sapore sublime di quei piatti cucinati da mia madre.
Oggi questo primo, ottimo e prelibato, è un apprezzatissino piatto sulle nostre tavole e in moltissimi ristoranti
Lascia un commento


Nessun commento
Per idee, consigli, o semplicemente per avere informazioni contatta Chiara per mail

Oppure fai la tua richiesta sul nostro gruppo Facebook





Torna ai contenuti | Torna al menu