CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Invenzione tagliente

Spetta/Le Redazione

Spesso noi uomini moderni non facciamo neppure caso a oggetti giudicati ormai "retaggio del passato" ma che in realtà sono stati incontrastati protagonisti per millenni della storia dell'umanità.
Mario Volpi. | 4/7/2021

Il medico della Mutua

Spetta/Le Redazione
Molti di noi oggi si lamentano, e giustamente, del nostro Servizio Sanitario, ma se avessero visto quello di appena mezzo secolo fa, forse ...
Mario Volpi | 26/6/2021

Umbè l’mbianchin

Spetta/Le Redazione
Uno dei tanti mestieri quasi scomparsi, è certamente quello dell'imbianchino. Pensare che un tempo, a quest'artigiano era affidata la salubrità della nostra casa !!
Mario Volpi. | 13/6/2021

Ambizione a quattro ruote

Spetta/Le Redazione
Negli anni sessanta Carrara era famosa per i meccanici "truccatori" di auto e moto, tra di loro qualcuno ha fatto fortuna nel mondo delle vere competizioni. Oggi il fenomeno esiste ancora, non più in città, sicuramente meno "ingenuo," ma miliardario.
Mario Volpi | 6/6/2021

I padroni del fuoco

Spetta/Le Redazione
Ormai, purtroppo, Carrara non è più la capitale mondiale del marmo. L'ottusità della politica, a fatto si che i magnifici artigiani, prima dei souvenir e poi quelli addetti ai vari servizi, chiudessero bottega, o si trasferissero nella vicina Pietrasanta, divenuta non si sa perchè la "succursale" di Carrara.
Mario Volpi | 29/5/2021

Fuoco tascabile

Spetta/Le Redazione
Quando Carrara era ancora la patria mondiale del marmo, i suoi artigiani erano pronti a lanciare sul mercato qualunque novità, che la Società di quegli anni mostrava gradire. Fu così che i numerosi laboratori di souvenir del tempo, sfornarono dei veri e propri piccoli capolavori, come i set da fumo in marmo bianco, e nero. Oggi questa industria non esiste più, decentrata a Pietrasanta, e costretta vendere agli ignari turisti, spacciandolo per marmo, "Plastica di Taiwan."
Mario Volpi | 22/5/2021

Vita da animali

Spetta/Le Redazione
La "pet industry" ovvero il giro d'affari attorno agli accessori e il cibo per animali domestici italiani sfiora i due miliardi di euro. Questo la dice lunga su come sia profondamente cambiata l'atteggiamento della Società nei confronti degli animali. Si assiste così a due estremi opposti, a mio avviso entrambi sbagliati di come vengono considerati dagli uomini li stessi animali a distanza di appena mezzo secolo.
Volpi Mario | 2/5/2021

Le quattro D

Spetta/Le Redazione
Vorrei contribuire anch'io alla vostra interessante rubrica dedicata ai cibi tradizionali. Ovviamente dovrò fare la parte dell'avvocato del Diavolo perché io quel periodo l'ho vissuto sulla mia pelle e posso assicurarvi, che non ne ho nostalgia.
Volpi Mario | 25/4/2021

Civitas a Megalopoli

Spetta/Le Redazione

Spesso gli umani cercano di copiare dalla Natura per riprodurre a proprio vantaggio tecniche di sopravvivenza, o materiali "hi tech" come la tela di ragno. Non sempre però questi esperimenti riescono. Così, mentre api e formiche riescono a vivere in milioni d'individui all'interno di un'unica "casa," questo per l'uomo, crea solo problemi, spesso irrisolvibili.
Mario Volpi | 17/4/2021
Since 2004
Da un'idea di PierBin
Torna ai contenuti