Crediti - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Crediti

Il sito www.carraraonline.com nasce nel 2004 con lo scopo di dare informazioni sul territorio carrarese, sia dal punto di vista storico e geografico, sia dal punto di vista paesaggistico e turistico. A questo scopo i promotori dell'iniziativa, che ricordiamo ha carattere prettamente amatoriale, hanno articolato il sito in diverse sezioni nelle quali si spazia dalla cucina locale alla storia di Carrara, dai percorsi per escursionisti sulle Apuane si passa ad informazioni di uso pratico per residenti e turisti. Altra caratteristica del sito, che ci preme sottolineare, è che lo stesso si configura come una struttura aperta, in costante evoluzione, a disposizione dei suoi lettori e di quanti hanno la volontà di raccontare fatti ed esperienze che riguardano il territorio apuano.

Chi siamo

STAFF
PierBin Fondatore e Grafica

FraBin redattore interno
Volpi Mario collaboratore esterno ( rubrica RACCONTI )

Lucio Benassi collaboratore esterno ( STORIA )
Chi era Lucio Benassi.
Eleonora Coloretti collaboratrice esterna ( rubrica
CAPOLAVORI DA SALVARE )

Chiara. P collaboratrice esterna ( rubrica di CYBO IN CIBO )

Oscar Bernardini collaboratore esterno ( rubrica VINI E CIBI DA OSCAR )


Le immagini di questo sito sono state riprese da:
Archivio Bessi - Carrara
Archivio Michelino - Carrara
La ferrovia Marmifera di Carrarra ( Cassa di Risparmio di Carrara) Emmense
Carrara dal marmo al mare ( Cassa di Risparmio di Carrara) con foto di Alinari
Il Porto di Carrara di Antonio Bernieri - Luciana e Tiziano Mannoni.
Le Vele del Marmo di Romano Bavastro ( libro bellissimo )

Ricordo di Lucio

 
Ricordo come fosse oggi quando ricevetti la sua mail. Appassionato di storia locale come me, si offriva volontario a far crescere il nostro portale arricchendolo di “redazionali” storici, come piaceva definirli lui. Dal modo in cui si poneva nelle sue mail capii da subito che Lucio era una persona di altri tempi. Gentile, educato, mai indiscreto curava nei minimi dettagli le informazioni storiche dei suoi scritti recandosi di persona a verificare le fonti. Lo incontrai un pomeriggio di fine inverno di molti anni fa in piazza a Marina. Prima di allora non c’eravamo mai incontrati, ma quel signore defilato su l’angolo della piazza dalla sciarpa rossa avvolta intorno al collo, con il giubbino blue e l’inseparabile cartellina degli appunti in mano mi diede da subito l’impressione che  fosse l’uomo che avrei dovuto incontrare. Di lui non sapevo nient’altro che della sua passione per Carrara e le zone limitrofe, non sapevo neppure la sua età e che aspetto avesse. Mi avvicina e chiesi : “ scommetto che lei è il signor Lucio”, con un sorriso e un cenno del capo l’uomo di fronte a me confermò, “ si, sono io” rispose sottovoce. Con una stretta di mano ci presentammo e assieme ci dirigemmo al caffè Imperiale per un aperitivo. Nel breve tragitto che divideva la piazza dal locale, riflettei sulla sensazione avuta poc’anzi, e non mi sbagliai. Lucio era un gran Signore, distinto e riservato. Ci sedemmo a un tavolo e dopo aver ordinato un analcolico lui e uno spritz io iniziammo a parlare di Carrara, anzi per dire il vero lui prese a raccontare, ed io basito ad ascoltare i suoi ricordi di guerra. Nel bel mezzo della piacevole conversazione il mio telefono vibrò e nel rispondere a una telefonata mi accorsi che erano quasi le 19.00 . Riguardai lo schermo e il cellulare confermò l’orario, eravamo seduti a quel tavolo da più di due ore, eppure sembrava fossero passati solo pochi minuti. Con Lucio era proprio così, ti sedevi e saresti stato ad  ascoltarlo per ore e ore. Ogni qualvolta assieme a Enzo, l’altro mio insostituibile collaboratore, nonché Maestro ci ritrovavamo con Lucio, io lo tempestavo di domande, per raccogliere più informazioni possibili sul nostro passato. Dalla sua memoria di ferro uscivano fuori  aneddoti minuziosi e dettagliati di storia locale e della sua infanzia vissuta tra Fossola, Marina e Carrara. GRAZIE di Cuore Lucio, per tutte le cose belle che ci hai insegnato. Le tue pagine di storia rimarranno per sempre nel nostro portale a testimonianza del tuo Amore per  la nostra terra e saranno  fonte d’insegnamento  per  i più giovani. Averti incontrato per noi è stato un vero piacere, oltre che a essere stato un magnifico collaboratore sei stato un AMICO  gentile, onesto e buono . La redazione si stringe al dolore della sorella per la perdita del proprio caro. La morte non ci porta mai completamente via la persona a cui abbiamo voluto bene. I tuo “redazionali” storici sono un’ incitamento a continuare ad andare avanti.
 
Ciao Lucio, e GRAZIE ancora.
 
La Redazione di CarraraOnline
Torna ai contenuti