Fiori fuxia e viola - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Fiori fuxia e viola

Fiori Apuani
Fiordaliso Stoppione
Nome comune – Fiordaliso Stoppione
Nome scientifico –  Centaurea jacea
Descrizione –  Fiore dal gambo gracile raggiunge un’altezza massima di circa 60/ 70 cm, questo fotografato deal colore viola vive in solitario.
Habitat – Prati e pendii, pascoli montani
Luogo di ritrovamento e data – Paese di Cardoso 12 gennaio 2020
Periodo di fioritura –  Da Giugno ad Agosto
Proprietà curative -  tonificante, diuretiche e digestive, i suoi fiori sono ricchi di sostanze decongestionanti e antinfiammatori utili per alleviare orzaioli e congiuntiviti.
Curiosità -  Il suo nome deriva dal greco e significa "pungitore del cavallo", riferito alla figura mitologica del centauro.
Uso in cucina –

Erba di S. Antonio
Pianta bella ed elegante raggiunge un’altezza anche di 2 metri, la si trova generalmente in montagna oltre i 700 m.s.l.  Ama i margini pietrosi, i terreni silicei e gli avvallamenti. Nell’antichità l’erba era conosciuta per le sue proprietà antinfiammatorie, astringenti, sedative e per la sua azione emolliente contro la tosse e per dar sollievo alle irritazioni delle muccose della gola.
Campocecina 25 agosto 2019
PERVINCA
Nome comune – Vinca o Pervinca
Nome scientifico –  Vinca. E' un genere di piante appartenente alla famiglia delle Apocynaceae
Descrizione – Il genere vinca comprende sette specie.  In Italia ne sono presenti tre specie: Vinca major, vinca minor e vinca difformis che è endemica in Sardegna. Si tratta di una pianta sempreverde, di forma erbacea o arbustiva, può avere uno sviluppo strisciante o eretto. I fiori sono tubolari: sono formati da cinque lobi allungati o tondeggianti di colore che varia in base alla specie e alle varietà. Le varietà della pervinca sono di colore azzurro-lilla, viola o rosa.
Habitat - Siepi, boschi, rive dei fiumi dal piano fino a 800 metri
Periodo di fioritura – Da primavera a inizio autunno.
Proprietà curative – La pervinca è tossica in quanto contiene vincristina. In caso  di assunzione della pianta i sintomi compaiono entro le prime 24 ore: nausea, vomito e febbre e dopo una settimana si aggravano e compare cefalea, insonnia, delirio, allucinazioni, neuropatie, convulsioni e coma.
Uso in cucina – Assolutamente sconsigliato, però qualcuno ne consiglia il decotto per curare l'anemia, le foglie sono usate contro il catarro, la diarrea e per la preparazioni di alcuni amari
Curiosità -  Gli stregoni Celti la usavano per fare pozioni ed infusi, le streghe invece la usavano come elemento decorativo nei Sabba ( il sabba sarebbe stato un convegno di streghe in presenza del demonio durante il quale venivano compiute pratiche magiche, orge diaboliche e riti blasfemi. Wikipedia ): pare ne facessero delle coroncine e le dedicassero alla Dea Madre. Sembra fosse anche usata come ingrediente di numerosi filtri d'amore. In epoca moderna in alcuni paesi i suoi fiori venivano sparsi davanti agli sposi come gesto beneaugurante mentre in altri venivano incrociati in corone e portati al cimitero come omaggio ai defunti, in generale la pervinca è simbolo di amore e amicizia e della volontà di lasciare un dolce ricordo. Nella simbologia cristiana è legata alla Madonna, una leggenda dice che i suoi fiori in origine fossero bianchi ma che la madonna vi si specchiò e lasciò loro il colore dei suoi occhi e del suo manto. Da questo incredibile colore  prende il nome una tonalità di blu : il  Blu pervinca. . In Russia viene chiamata la rondine dei fiori.
In questa rubrica trovi
Torna ai contenuti