CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Terracotta

carraraonline.com
Pubblicato da in Una volta invece ·
[image:image-0]
I cibi poveri, come i Panigacci, i Testaroli, e i Castagnacci. Composti d’ingredienti molto semplici, come farina, acqua e sale, queste specie di “frittelle” venivano fatte cuocere in “testi” di terracotta, di forma rotonda, fatti prima arroventare sul fuoco del camino. Nel corso dei secoli, però, complice anche la grande disponibilità di “magnan” (fabbri) nel paese di Castelpoggio prima, e nella valle di Carrara poi, si passò all’adozione di testi di ferro per la cottura di Testaroli e Castagnacci, sicuramente meno fragili, e più affidabili dei loro predecessori. A proposito dei testi di ferro....








Torna ai contenuti