CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Al lupo ... al lupo

Quando ero molto piccolo, ricordo che mio nonno, e spesso i nonni dei miei compagni, ci raccontavano continuamente, oltre alla favola d P’g’tin (Pughettino) e Comare golpeta, (Comare volpina) anche quella che noi chiamavamo, Al lupo, al lupo. Narrava di quel pastorello burlone..
Mario volpi | 15/5/2016

Un allimento millenario

Un antico adagio recitava" Befana bianca lasagna", questo perchè essendo nel cuore dell'inverno, la campagna era spoglia di verdure, e quindi bisognava cominciare ad intaccare le riserve di farina. Per propiziare un buon raccolto però alla vigilia ci si concedeva i "testaroli" di farina gialla e bianca mescolata, e i" castagnacci" fatti con la farina di castagne
Mario Volpi | 6/1/2016

Sacri bronzi

Per millenni la colonna sonora del Vecchio Continente, è stata dominata dal suono delle campane. Contrariamente a quanto molti credono, però, questo vero e proprio strumento musicale non è nato con la Cristianità, ma molto prima. Si hanno reperti archeologici di campanelli.....
Mario Volpi | 1/1/2016

Maestri del legno

Spetta/Le Redazione


Il ventesimo secolo è stato quello in cui si sono persi il maggior numero di antichi mestieri e professioni. Di sicuro il ventunesimo non sarà da meno, e fra pochi decenni vedremo la totale sparizione dell'antico mestiere del mastro d'ascia. Marina di Carrara un tempo era famosa per la professionalità dei suoi mastri d'ascia che lavoravano al Cantiere, dove si costruivano ancora grandi navi in legno. Oggi purtroppo si cerca di far rinascere questo antico mestiere anche con corsi, e scuole, ma io penso che sia una battaglia persa in partenza
Mario Volpi | 1/12/2015

Un lupo per amico

Cara Redazione


Visto che avete la fortuna di avere tra i vostri collaboratori anche un enologo, non sarebbe male che si aprisse una rubrica che insegnasse finalmente alle nuove leve come si deve gustare, e non tracannare, il vino. La conoscenza del significato di termini come "millesimato, barricato, DOGS ecc." credo che avvicinerebbe molti a rinunciare al superalcolico, per degustare la bevanda preferita del dio Bacco.
Mario Volpi | 12/11/2015
Torna ai contenuti