CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Il misterioso stemma di Caprigliola

carraraonline.com
Pubblicato da in Storia Cultura ·
[image:image-0]
CAPRIGLIOLA PODEROSA FORTEZZA MEDICEA SULLA VIA FRANCIGENA
Nella descrizione del tour, effettuato qualche tempo fa, nel Castello di Caprigliola, il visitatore chiedeva, in qualche modo, aiuto per decifrare un antico stemma posto su di un portale, in parte coperto da muschio verde, che lo rendeva di difficile comprensione.
Essendo il sottoscritto nato proprio lì, un secolo fa, rispondo volentieri a questo quesito.
Lo stemma in questione e’ quello presente sull’arco di ingresso al Palazzo della Guardia Civica, con scolpita la data del 1623, che sta’ proprio sopra all’unica porta d’ingresso alla Fortezza stessa di Caprigliola: in sostanza gli alloggiamenti la residenza dei soldati, la caserma.
Di Caprigliola, la cui origine si perde nella notte dei tempi, abbiamo notizia dal Codice Pelavicino nel 1185, quando Federico Barbarossa, imperatore, conferma ai vescovi di Luni il possesso del “Castrum de Caprigliola”. La grande torre tonda e’ citata in un documento del 1234 e la costruzione del Palazzo del Vescovo Conte e’ avvenuta prima del 1235. Secondo gli storici “a Caprigliola il Vescovo riscuoteva il pedaggio delle merci che giungevano dal guado, che il ponte costruito nel 1310 sul fiume Magra avrebbe reso stabile” (Roberto Ghelfi). Il Vescovo Enrico ci informa che i prodotti trasportati (1277) erano panni di lana dalla Lombardia e Sardegna, pelli, cuoio, carni salate, miele formaggio dalla Sicilia; vetri e legnami.








Torna ai contenuti