Carrararime - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Carrararime

CARRARIME, una Rubrica che tratterà di costume, società e attualità, ma lo farà in maniera antica, cioè con un taglio satirico, in rima, e sopratutto in vernacolo. Perchè dico antica? Questa forma di satira, sia di costume che politica, venne ampiamente usata nei secoli passati per punzecchiare il potente di turno con la verità, senza incorrere nel pericolo di dovere marcire nelle segrete. Quindi oggi, nell'era dell'elettronica e dei Social, vorrei coniugare queste due forme di comunicazione, e chissà che non risulti vincente.
Gli ultimi inserimenti parto dall'alto
N tut ‘l mond  aiè questa protesta
dle bombe che a non voin pu sciopar
i generali i s grat’n la testa
p’rcos i n s’an pu che pessi piar

i n capis’n cos a d’an da scioperar!
Ste bombe!…Che mò al fan le dive!
P’rcos a sen mise anch a p’nsar
‘nveza d’esr esplosive?

I decid’n d far una riunion
di zervedon pu grosi dla tera
al toch trovar na soluzion!
‘L mond i n po’ star, senza la guera!

Me la r’sposta a d'ho, a son sicur!
La colpa adè di sti Potenti
che per far ‘l zoch anch pù dur
i han creat….Le bombe inteligenti!

Enzo De Fazio
Adè na nota con un nom ‘ngles
che a n’ries nemanch a pronunciar
al ven d’Otobr…D’ult’m del mes
e al dovrè i ninin spav’ntar!

Zert che nò Italian a sian ben stran!
‘L mond i s’nvidi la cultura
ma p’ri bagaron, as’n fregan!
E arivan a vend’r la paura.

Se a s metes'n con altr’tant ‘mpegn
p’r insignar le nostre tradizion
al sirè d sicur un bel sostegn
p’r mili e pù generazion.

Che po’…T’ha un po’ vist che ‘nvenzion!
Adè mil’ani che aiè la Barbantana
‘nveza dla zuca, adà ‘l granaton!
Ma se non altr, adè strega nostrana!

Me nona a n’avev  tuti i torti
quand al fev un’an d sacrifizi
p’r poter ufrir “ L ben di morti”
su na tovaia bianca, tuta pizi

alè un’usanza che oramai a sè scordata
i diz’n che ader da primitivi!
P'rcos, la zenta d’ozidì a nè portata
p’r onorar i morti…Dar ai vivi!.

Enzo De Fazio
Halloween ,o Aulin.....questo è il dilemma.
Questa festa è nata da una relazione tra la Barbantana e il Bobbolo, poi è arrivato l'uomo nero e a forza di chiamarlo ora abbiamo la città piena, Hahahahha Buon ascolto a tutti
La moia d Robè adè disperata!
Dal lavor i l’han lasat a cà
i camp’n con un ranz, e na fritata
andar avanti cussì, an si la fà!

A Robè a piaz trop la partita
e su “Skai” i pass la zornata
a ni ‘nteress la famigia, o ‘l carovita
o la benzina che d colp adè aumentata.

A la domenica iè sempr for d cà
e la squadra i segu ‘ntla trasferta
i vo pù ben a le, che a so mà
a gost d durmir su na coperta.

L’altr di la copa aiè ‘n tivù
e lu da do ore ie ‘nzà piazat
‘l mond mo, i n’esist pù
i s sbraz, e i url com un mat.

Col compit ‘l ninin iè ‘npegnat
“ ‘ndov  ièn i Urali dim o bà?”
Lu il sent apena, e i r’spond trasognat
“la roba a la met a post la mà”

Enzo De Fazio
Molti sociologi affermano che sport e religione, sono l'oppio dei popoli. Questo a dimostrazione di come l'interesse per questi argomenti, possa trasformarsi facilmente in fanatismo, con tutti i guai sociali che questo comporta. Anche Robè, un giovane padre carrararino è stato contagiato dal male ...il mal del padon!
Se vuoi puoi lasciare un commento


Nessun commento
Area social




Torna ai contenuti | Torna al menu