Sognando la Marmifera - CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sognando la Marmifera

carraraonline.com
Pubblicato da in Attualità ·

Sognando la Marmifera

Cari Amici, su richiesta abbiamo deciso di trattare il tema LA VECCHIA MARMIFERA, come noto l’argomento sta a cuore ai nostri concittadini.
In molti  si chiedono: “è possibile ripristinare il vecchio percorso della ferrovia marmifera dal porto alla vecchia stazione di S. Martino per poi raggiungere i Monti della Luna ?”

ESPRIMETE LA VOSTRA OPINIONE SUL NOSTRO BLOG

Noi di Carraraonline da anni abbiamo più volte denunciato questo furto della nostra storia, per conoscere il nostro pensiero riportiamo in parte ciò che abbiamo scritto DA TEMPO in :
Marmo Ieri Oggi Domani - http://www.carraraonline.com/storia_del_marmo.php
“Rimettere in funzione quella vecchia locomotiva, che da Marina di Carrara saliva fino ai Ponti di Vara e da lì attraverso gallerie scavate nel marmo, raggiungeva le cave, per farne un’attrazione turistica, per portare i turisti sui “monti della luna”, sarebbe stata un'assurdità? Ricordiamoci che un tempo, neppure troppo lontano, Carrara era la CAPITALE MONDIALE DEL MARMO”

La Marmifera http://www.carraraonline.com/la_marmifera.php
Perché permettere quello scempio ecologico che è stato ed è il trasporto gommato attraverso la città?
E oltre tutto non ci torna il ragionamento che viene regolarmente fatto per spiegare queste scelte, nessuno ci convincerà mai che il trasporto su gomma sia stato, sia o sarà più, complessivamente, conveniente economicamente del trasporto su rotaia, se non lasciando gli utili alle società di trasporto ed addebitando alla comunità i costi relativi all'inquinamento del quale si è parlato sopra.
E' ovvio che si è favorito, come sempre succede, l'interesse economico di pochi a scapito della collettività, permettendo in nome del progresso economico, uno sviluppo insensato e distorto che ha concentrato la ricchezza nelle mani di pochi e mantenuto il carrarese in condizioni di sviluppo economico e di reddito pro capite molto più bassi di quelli di quasi tutta la Toscana, con il risultato, apparentemente, paradossale, di un basso sviluppo economico in una zona di grande ricchezza mineraria e di grande potenzialità turistica.
Però così va il mondo e il carrarese non è da meno, anzi, Carrara è un poco come il Venezuela, con tutto il rispetto per il Venezuela e i venezuelani, ricca la prima di oro bianco, ricco il secondo d'oro nero, ma entrambi ricchi soprattutto di bandoleros.


Scrivete le vostre opinioni, PRECISIAMO che saranno presi in considerazione solo i messaggi recanti nome cognome e indirizzo mail.
FATE CONOSCERE QUESTO ARGOMENTO A PIU' PERSONE.
segnalate questo link
http://www.carraraonline.com/blog/index.php?id=zt4

Sognare per ora non costa ancora nulla

Grazie a tutti gli Amici

Carraraonline.com
“Nella Pietra le sue Radici”
Mail : info@carraraonline.com

06 06 2011Da Massimo Susini
Una domanda,e non prendetemi per pazzo.
Il nostro comune per smuovere il turismo non potrebbe ripristinare il percorso dal porto fino alla stazione di San Martino?
Si potrebbe fare una raccolta firme o altro.
Perché non provarci ?
Voi che ne pensate ?
Grazie susinimassimo@libero.it  

06 06 2011Da Massimo Susini
COSA NE PENSATE DI FARE UNA RACCOLTA FIRME X LA MARMIFERA??
COLLABOREREI VOLENTIERI.
FATEMI SAPERE.

07 06 2011 Giacomo Bezzi
E-mail: minobezzi@alice.it
Sito Internet: eccolatoscana,myblog.it
Messaggio: ...a proposito di Marmifera turistica: ne proposi lo sfruttamento (anni 50) aall'allora suo presidente Bertolini (PCI) a suo nodo mio parente di terzo o quarto grado, quando gestivo la bigliettaria della Lazzi di Marina e molti credevano ad una Carrara meta turistica.
Non mi rise in faccia, ma mi diede una risposta che non stava nè in cielo nè in terra.
Qualche mese dopo, la Marmifera fu distrutta.




Nessun commento






Torna ai contenuti | Torna al menu