Racconti - CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dalla biada agli ottani

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·

E' ormai assodato che la civiltà umana ha compiuto un gigantesco passo in avanti nel momento stesso in cui l'uomo ha cominciato a costruire strade permanenti.
Esse hanno permesso l'evolversi della cultura, lo sviluppo dei commerci, e il benessere delle persone, con il conseguente aumento demografico. L'uomo viaggiatore però, ha da subito avvertito la necessità di attrezzare queste strade, con luoghi dove fosse possibile riposarsi, rifocillarsi, e magari oltre a trovare cavalli freschi, fosse possibile aggiustare eventuali danni che carri e carrozze potevano subire durante i loro viaggi.







La P'fana, mo al va a pe!

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
I bambini del terzo millennio, hanno una capacità analitica intellettiva in grado di mettere in difficoltà noi, che bambini lo siamo stati nel secolo precedente. In occasione della feste Natalizie, dopo Babbo Natale che abita al Polo Nord è che è stato tranquillamente accettato, io, ligio alle nostre secolari tradizioni........................

Due carrarini a New York

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Per il contento altamente contagioso SE NE SCONSIGLIA LA LETTURA ALLE PERSONE DEBOLI DI CUORE

Tra realtà e fantasia, La bottega di Mastro Petero

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Della serie TROVA L’ERRORE. Oggi raccontiamo la storia di “Mastro Petero” e della sua bottega di pittura. Una storia tra realtà e fantasia, che tratta di un quadro di inestimabile valore

Bagascette di mare

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Renà, oggi ha 80 anni, è un lucido vecchio marinello che ha lavorato alla busca,quindi a tutti gli effetti è un buscaiol di quelli di una volta. Oggi vive a Castelpoggio con la figlia ed è circondato da quattro nipoti. Di tanto in tanto lo vado a trovare, e cerco di spremerlo come un limone. Lui, il buon Renà, è la fonte alla quale attingere per conoscere vecchie usanze e credenze della Marina di molti anni fa

Lumachel maschio e lumachel femmina.

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Solo più tardi ho capito quanto era stato ironico il "vecchio" Tosi e di quanto era stato garbata, per quei tempi, la definizione di maschio sbagliato.

Un lupo per amico

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Tags: Personaggidicarrara
Cara Redazione Visto che avete la fortuna di avere tra i vostri collaboratori anche un enologo, non sarebbe male che si aprisse una rubrica che insegnasse finalmente alle nuove leve come si deve gustare, e non tracannare, il vino. La conoscenza del significato di termini come "millesimato, barricato, DOGS ecc." credo che avvicinerebbe molti a rinunciare al superalcolico, per degustare la bevanda preferita del dio Bacco.

Artisti dell'ago

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
Appena fuori dal Borgo dove abitavo da bambino, vi era la casa di Pasquin il sarto, non ho mai saputo il suo vero nome, ne il perché di quel sopranome, lo si chiamava così e basta. Era un tipo di poche parole, piuttosto burbero, anche se mai scortese, vestiva sempre con un panciotto ricamato sulla camicia, e io non ricordo di averlo mai visto ridere. Lavorava in una piccola bottega sotto casa, con le pareti completamente nascoste da scaffali, contenenti moltissime pezze di stoffa, arrotolate attorno a parallelepipedi di cartone, per poterne mostrare la trama.

Sposa merce di scambio

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti · · Download merce-di-scambio.mp3
Ormai è accertato! Le statistiche parlano chiaro, in Italia ci si sposa sempre meno, tanto da preoccupare le Autorità civili, e religiose, che temono che questa tendenza possa causare un calo demografico irreversibile. Pur essendo l’Italia assieme alla Spagna, uno dei paesi più cattolici d’Europa, anche il matrimonio in chiesa è calato drasticamente.

Come una volta .....

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti · · Download Come-una-volta.mp3
Non passa giorno, che la TV non ci mostri un cuoco, o una cuoca, più o meno famosi, intenti a preparare manicaretti, spesso molto elaborati e originali, che terminano quasi sempre con la frase di rito”come una volta”. Io capisco che per esigenze scenografiche e editoriali, la vivanda debba essere resa interessante e attraente per il pubblico, ma così facendo si fa credere che un tempo, la popolazione, mangiasse giornalmente gustose leccornie, cosa del tutto infondata




Torna ai contenuti | Torna al menu