C’è la privacy! - CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

C’è la privacy!

carraraonline.com
Pubblicato da in Racconti ·
[image:image-0]Alla fine della seconda guerra mondiale, la maggior parte della popolazione italiana, viveva ancora nelle campagne, raccolta in piccoli borghi, dove l’aia era il centro della vita sociale. Le case avevano le porte sempre aperte, solo d’estate, erano protette da una tenda, per cercare di impedire l’ingresso a nugoli di mosche e zanzare, con risultati però, sempre deludenti. Tutti conoscevano tutto di tutti, e la parola “privacy” era aldilà da venire. Noi bambini entravamo liberamente all’interno delle case dei vicini, così come lo facevano le donne del vicinato. Anche allora però vi erano due regole ferree che tutti indistintamente rispettavano, e che erano dettate, ma questo lo capirò solo da adulto, più da una sorta di codice di sopravvivenza che dalla voglia di riservatezza.



1 commento
Voto medio: 115.0/5
Marzio Casoli
2015-01-16 16:01:37
Quale privacy puo' esistere viste le continue intercettazioni telefoniche usate estensivamente ,anche a scopo di lotta politica ? Mi domando a volte chi da' le informazioni necessarie per iniziare la pratica di intercettazione. Gli avversarii politici degli indagati ?






Torna ai contenuti