CarraonlineBlog IL MURO - carraraonline.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Malattia del troppo amore

carraraonline.com
Pubblicato da in Una volta invece ·


Fino a tutti gli anni sessanta, era scarsissima l'attenzione per l'ambiente, si cercava di ricavare da esso, e dalla fauna, e la flora che lo abitava il più possibile, senza preoccuparsi se questo sfruttamento così intensivo potesse in qualche modo danneggiarlo. La caccia era praticata in modo massiccio, e senza troppe limitazioni, anzi era aperta fino a marzo, proprio per catturare gli uccelli migratori che tornavano, dopo aver nidificato dai paesi caldi. Negli anni sessanta i cacciatori erano un vero esercito di un milione e mezzo, oggi  sono meno della metà e quasi tutti anziani. Le cause dell'abbandono di questa attività, che a ragione non è più considerata "sport,"




sulle tracce dei Liguri Apuani

carraraonline.com
Pubblicato da in Storia Cultura ·
Oggi ripercorriamo questo antico sentiero sul promontorio monte Caprione che unisce La Serra a Fiascherino nel quale si trovano i resti del paese di Barbazzano.

Oltre la vita

carraraonline.com
Pubblicato da in ApuanFiabe ·
Fu in una calda e afosa serata estiva, proprio come quelle attuali che tutto accade......

La Baronessa misteriosa

carraraonline.com
Pubblicato da in Storia Cultura ·
Cari Amici, vogliamo farvi conoscere una storia affascinante scoperta per caso. L'incisione sulla targa riporta: MARION BARTON MUZZI FALCONI a ricordo della Baronessa che tanto amò questi luoghi. La targa ci ha incuriosito e così ci siamo messi sulle tracce della Baronessa ed ho scoperto una storia affascinate e dai molti risvolti nella quale compaiono: Il castello di Montemarcello. (quanti di voi sanno della sua esistenza? ) Lo stemma della famiglia Muzi con una figura con la mano sinistra sproporzionata rispetto al corpo Un falso attentato ad Addis Abeba nel periodo coloniale Una tomba anonima, senza un fiore e senza una incisione nel cimitero di Montemarcello.

'L capano d Robè

carraraonline.com
Pubblicato da in ApuanFiabe ·
Spetta/Le Redazione Continua la serie "Noire," con una storia che ho sentito raccontare sin da piccolo. Questa storia dimostra come in noi umani, si instauri una vera e propria forma di amore per i luoghi in cui si nasce, o nei quali si vive per gran parte della nostra vita, un amore così profondo da......

Batteria Santa Croce

carraraonline.com
Pubblicato da in Ai nostri confini ·
La Batteria Santa Croce è collocata a 540 metri sul livello del mare sul monte omonimo. Incombe sull'arsenale e sulla città. Risale al 1928

LE MADONNE DEL CAVATORE

carraraonline.com
Pubblicato da in Storia Cultura ·
E’ indubbio che la Madonna del Cavatore, l’originale statua, fu inaugurata con questa dicitura, a Fantiscritti: SOLENNEMENTE INAUGURATA ADDI’ 8.11.1949 AUSPICE S.E. MONSIGNOR CARLO BOIARDI VESCOVO di APUANIA

Una notte magica

carraraonline.com
Pubblicato da in Una volta invece ·
Oggi queste antiche credenze ci sembrano, a ragione, curiosità etnografiche, ma per millenni intere generazioni hanno affidato a queste predizioni, scelte importantissime per la loro stessa sopravvivenza, questo a riprova di come sia fragile e precario, il cosiddetto "sapere" delle varie epoche, che però, genera nell'essere umano, una sorta di arrogante sicurezza di saper modificare a proprio piacimento le forze della Natura.

Casa Pilloa

carraraonline.com
Pubblicato da in Ai nostri confini ·
Di questa maestosa struttura medioevale ormai ridotta da un rudere, rimangono i grandi archi che la componevano e qualche muro. La struttura risale al 1247 ed era di proprietà dei monaci del Tino, poi divenne residenza dei Doria.

L Murin

carraraonline.com
Pubblicato da in Apuane ·
Spetta/Le Redazione Le guerre non solo causano lutti e distruzioni, ma provocano nel genere umano due sentimenti contrapposti, o l'uomo diventa un eroe, o purtroppo molto più spesso, fanno emergere i lato peggiore della razza umana, facendo diventare l'individuo una specie di predatore egoista, dove conta solo, e soltanto, la sua sopravvivenza.




Torna ai contenuti | Torna al menu